Compare Listings

Li hanno testati al basale tra il 1991 e il 2010 con follow-up fino al 2014

Li hanno testati al basale tra il 1991 e il 2010 con follow-up fino al 2014

Nonostante ciò, solo dall’85% all’88% delle donne lo fa. Ora, il motivo per cui questo è importante è perché viene trasmesso al bambino. Il 90% delle volte il bambino lo riceverà a meno che non venga riconosciuto. Possiamo dare un’immunizzazione profilattica al bambino. Diamo anticorpi IgG in quel momento e anche un vaccino in quel momento. Possiamo abbassarlo dal 90% a circa il 5%.

Quello che ha fatto l’USPSTF esaminando i dati recenti è stato riaffermato che, sì, le donne dovrebbero essere sottoposte a screening. Non c’è niente di male nello screening della madre. Un’altra cosa importante è se le madri hanno una viremia estremamente alta, che è un sacco di particelle virali nel sangue. In realtà inizieranno a curare quella madre mentre è incinta perché quei bambini potrebbero essere resistenti al trattamento somministrato immediatamente dopo la nascita e se riusciamo a ridurre la carica virale, quei bambini hanno molte più possibilità di essere curati.

Qual è il rischio se non lo riconosci? Ebbene, il 90% dei bambini svilupperà un’infezione. Circa il 50% di loro continua a sviluppare una malattia epatica cronica e circa un quarto di loro muore di malattia del fegato prima di raggiungere l’età adulta.

Elizabeth: Abbiamo un vaccino davvero efficace per l’epatite B, quindi perché non stiamo solo raccomandando che tutti siano vaccinati?

Rick: In effetti, questa è la raccomandazione per i bambini adesso.

Elizabeth: Perché non dovremmo dire, "Sei positivo all’episodio B o no? Se non lo sei, perché non andiamo avanti e ti vacciniamo?"

Rick: Elizabeth, questa è un’ottima domanda. In effetti, come sai, tutti gli operatori sanitari lo ricevono. Le persone che stanno entrando all’università lo ricevono. Sono d’accordo con te. Dovrebbe essere consegnato. Come sai, ci sono alcune persone che davvero non vogliono essere vaccinate. Non è solo una singola vaccinazione. Sono dosi ripetute, ma sono d’accordo con te. È qualcosa a cui dovremmo aspirare. L’altro problema è perché non solo schermare le donne ad alto rischio? Sfortunatamente, perdi il 50% dei casi nelle donne in gravidanza, ecco perché USPSTF dice: "Ascolta, controlla ogni donna una volta che è incinta nel primo trimestre, o non appena viene vista, fai uno screening per l’epatite B."

Elizabeth: Passiamo a JAMA Network Open. Questo studio ha esaminato la scansione coronarica del calcio negli adulti di età compresa tra 30 e 49 anni, che non è una popolazione che normalmente diremmo, "Andiamo a farti una scansione del calcio coronarico." Questo fa parte del Consorzio CAC e compromette oltre 22.000 individui. Li hanno testati al basale tra il 1991 e il 2010 con follow-up fino al 2014. Hanno scoperto che in questo campione avevano una prevalenza relativamente alta di iperlipidemia, una storia familiare di malattia coronarica e una bassa prevalenza di fumo e diabete attuali. Sono stati in grado di determinare che in questo campione molto ampio di giovani adulti, il 34,4% aveva una scansione positiva del calcio delle arterie coronariche, e quelli con punteggi elevati avevano tassi significativamente più alti sia di morte che di malattia coronarica nel periodo di follow-up, suggerendo che forse dovremmo sottoporre a screening le persone in giovane età.

Rick: I nostri ascoltatori dovrebbero essere consapevoli che invecchiando tutti sviluppiamo o richiediamo un po ‘di calcio nei nostri vasi sanguigni. Possiamo valutarlo. Alcune persone hanno una quantità minima. Alcune persone ne hanno una quantità moderata o molto elevata. Gli individui più giovani in realtà non dovrebbero avere alcun calcio o dovrebbero avere un calcio molto minimo. Cosa lo spinge? I soliti fattori di rischio. Persone che soffrono di ipertensione, diabete, una storia familiare di malattie cardiovascolari, colesterolo alto e fumo di sigaretta. Tutte queste cose aumentano il rischio di malattia coronarica e aumentano il rischio di calcificazione dell’arteria coronaria. In questo studio, la maggior parte degli individui che avevano calcio – e certamente quelli che avevano livelli di calcio molto alti, oltre 100 – avevano quei fattori di rischio.

Quelle persone devono avere un punteggio di calcio coronarico per determinare che sono a maggior rischio di malattie cardiovascolari? A mio parere, la risposta è no perché lo sappiamo già perché hanno fattori di rischio. Quali persone dovrebbero avere determinato la calcificazione dell’arteria coronaria? Se non hanno gli altri fattori di rischio, quelli tipici, ma una storia familiare di malattie cardiache, forse quegli individui. Perché anche se non hanno fattori di rischio tradizionali, se hanno una quantità eccessiva di calcio, potremmo trattarli con statine. Altrimenti non lo faremmo. Non sono sicuro che questo significhi che tutti dovrebbero avere un punteggio di calcio coronarico, ma negli individui che mancano dei tradizionali fattori di rischio. Ma c’è qualche sospetto che possano essere a maggior rischio. Questo può fornire ulteriori informazioni che possono aumentare le terapie preventive.

Elizabeth: Qui, fondamentalmente dicono che il loro rischio di morire di malattie cardiache era dieci volte più alto tra quelli con un punteggio di calcio coronarico superiore a 100. Ne abbiamo parlato prima, accidenti, quanto è davvero predittivo? Non abbiamo davvero visto che sia stato così predittivo, quindi questo studio ci aiuta a migliorare il valore predittivo di questo test?

Rick: Elizabeth, ciò che questo studio ha stabilito è che più fattori di rischio hai, maggiore è la tua mortalità. Uno di quei fattori di rischio è il calcio coronarico. Ciò che questo non ha fatto, tuttavia, è stato prendere i tradizionali fattori di rischio e poi dire, "Quali informazioni aggiuntive ti dice il punteggio del calcio delle arterie coronariche rispetto ai tradizionali fattori di rischio?" Questo è uno dei limiti di questo particolare studio. Siamo entrambi d’accordo sul fatto che uno qualsiasi dei fattori di rischio che si hanno – ipertensione, diabete, iperlipidemia, storia familiare o punteggio del calcio delle arterie coronariche – è associato a un aumento del rischio. Ora, l’altra cosa che dovremmo menzionare è che anche se diciamo che è un rischio dieci volte più alto, questa è una popolazione relativamente giovane e il loro rischio di morire di malattie cardiovascolari era di circa lo 0,1% o lo 0,2%.

Elizabeth: Altro in arrivo, senza dubbio. Passiamo al tuo ultimo anche in JAMA Open.

https://harmoniqhealth.com/it/erogan/

Rick: Questo è stato uno studio davvero interessante che ha preso il test di imaging diagnostico più comune in medicina, che è una radiografia del torace, e lo ha combinato con un metodo di intelligenza artificiale noto come rete neurale convoluzionale per stabilire se una radiografia del torace di routine potesse prevedere la mortalità a lungo termine. Questo tipo di intelligenza artificiale o apprendimento profondo significa che le informazioni, una radiografia del torace o in questo caso 10.000 radiografie del torace, vengono alimentate attraverso molti strati di informazioni. La composizione di ogni livello informa il livello successivo, quindi è un processo iterativo che va avanti e avanti e ci consente di valutare o analizzare set di dati di grandi dimensioni. Hanno esaminato uno studio di prevenzione del cancro che aveva circa 15.000 individui – tutti questi individui, tra l’altro, avevano una radiografia del torace di screening di routine e una radiografia del torace di follow-up – e poi hanno esaminato se hanno sviluppato il cancro alla prostata o cancro ai polmoni o alle ovaie.

Hanno preso 10.000 di quelle radiografie del torace, le hanno fatte passare attraverso la rete neurale e hanno detto: "Puoi prevedere chi morirà di qualcosa?" a proposito. Poi hanno preso ciò che avevano appreso e l’hanno applicato a 5.000 persone nello stesso studio, e poi l’hanno applicato a circa altri 5.000 che facevano parte dello studio di screening del cancro del polmone. Ecco cosa hanno determinato.

Utilizzando reti neurali convoluzionali o CNN, potrebbero, infatti, dividere le persone in un rischio molto basso o molto alto. Il rischio molto basso, a proposito, era di circa il 4% di possibilità di morire in 12 anni. Un rischio elevato di circa il 53% di possibilità di morire. Tu dici, "Certo, potrebbero perché potrebbero trovare il cancro ai polmoni." No, all’inizio erano persone che non avevano il cancro. Non avevano noduli polmonari. Non avevano adenopatia, grandi linfonodi, ma c’erano una serie di altre sottili anomalie. Forse un po ‘di calcio nell’aorta o una dimensione del cuore leggermente aumentata, o forse un po’ di obesità. Per qualunque cosa la radiografia del torace abbia riconosciuto, potrebbero dividere le persone in un rischio medio, basso e molto alto. Alcune di queste persone sono morte di cancro. Alcuni sono morti per malattie cardiovascolari. Tuttavia, la cosa interessante era che potevano usare l’intelligenza artificiale, un’immagine di routine e prevedere con un alto grado di affidabilità chi era ad alto rischio e chi no.

Elizabeth: Penso che vedremo molto di più di questo genere di cose. È un po ‘scoraggiante l’idea che una radiografia del torace di routine possa essere in grado di prevedere che hai il 50% di possibilità di morire nei prossimi anni.

Rick: Esatto. Come medici, normalmente non lo faremmo. In effetti, potremmo guardare una radiografia e dire, "Ha un po ‘di questo e un po’ di questo, ma per il resto è normale." Ma nell’insieme, tutte quelle piccole cose contano davvero. L’altra cosa bella di questo è che puoi mettere quella radiografia del torace lassù ed eseguirà l’analisi in meno di un secondo. Con queste informazioni, ciò che il medico deve fare è, "Il tuo rischio è del 53%. Perché?" Spesso è legato ad altri fattori di rischio. Il rischio di malattie cardiovascolari e possiamo fare cose preventive o il rischio, forse, di un futuro cancro ai polmoni e dobbiamo fare uno screening del cancro ai polmoni. Anche se questo informa sul rischio, dobbiamo fare il passo successivo e dire: "Approfondiamo il motivo per cui quel particolare individuo è ad alto rischio e cosa possiamo fare per ridurre tale rischio."

Elizabeth: Questa AI sta arrivando. È qui.

Rick: È particolarmente utile in cose come la radiografia. Abbiamo già parlato di come sia utile guardare gli occhi e anche i diabetici, cose che usano il riconoscimento di schemi. Possiamo usare decine o centinaia di migliaia di immagini per informare la rete e informarci su quali sono i rischi. Questo è stato uno studio accurato.

Elizabeth: Altro in arrivo, senza dubbio. In quella nota, questo è uno sguardo ai titoli medici di questa settimana da Texas Tech. Sono Elizabeth Tracey.

Rick: Sono Rick Lange. Ascoltate tutti e fate scelte sane.

Ultimo aggiornamento 26 luglio 2019

L’Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha annunciato una revisione della sicurezza dei prodotti a base di somatotropina, alla luce di un nuovo studio che suggerisce un aumento a lungo termine dei decessi.

"La revisione esaminerà tutti i dati disponibili sulla somatropina per rivalutare il rapporto rischi / benefici di questi medicinali," ha detto l’agenzia in un comunicato.

Related posts

Free Resume Template | Etsy

Readid797 babysitting on resume Avoid vague or wishy-washy verbs like performed, conducted or...

Continue reading

what are the side effects of steroids – What Do Those Stats Really Mean?

Medications non steroidal anti inflammatory drugs Because of Detwiler and others request Compex...

Continue reading

The Advantage Of Intensive Driving Courses Wolverhampton – Driving Tips

Article traffic school 8 hour course With the opportunity to make a successful life, it’s no...

Continue reading